Questo lavoro è originale e di proprietà esclusiva dell’autore. Il suo soggetto è puramente satirico ed immaginario. Ogni eventuale riferimento a circostanze, fatti, tempi, luoghi, animali, vegetali, minerali, fungi o miceti, cose, persone o entità di qualsiasi natura e genere della realtà fisica e/o metafisica è del tutto casuale. La riproduzione e/o diffusione, anche in forma parziale, sono vietate salvo esplicito consenso e, in ogni caso, sono soggette all’obbligo di citazione della fonte.

 

Vero o falso?

(so che non è facile distinguere… )

 

direttore Giuliana Ferraro

WWW.ILFARFOGLIO.IT

domenica 4 Maggio 2003

 

 

 

 

 

HOME

DIRETTORE

FORUM

CONTATTACI

ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Disse: “Mi sono fatto da solo…” Ma quando mai? Ecco le prove!

Alcune foto tratte dall’archivio segreto del KBG inchioderebbero il premier Salvio Bruscoloni, nonché leader di Porca Italia, alle sue responsabilità di fronte alla Nazione, ma anche di fronte al Giorno ed al Resto del Carlino: quando si fa, c’è sempre qualcuno ad aiutarlo perché da solo non è capace!

 

Dal nostro corrispondente: Nedo Paglianti

 

 

Prima foto: CINISELLO BALSAMO 1953

 

Anche se la foto è censurata per via che Salvio all’epoca era minorenne, si riconosce chiaramente il comico intanto che “si fa da sè” sul cantiere di papà, durante una meritata pausa mentre altri costruiscono, per lui e per papà, la filiale della Standard.

 

Bugia! Non si fa da se, bensì lo aiutano due dei suoi manovali nordafricani (uno addirittura lo tiene) ovviamente pagati in nero. Ma no, cosa avete capito?! Salvio quand’era giorno di paga si vestiva sempre di scuro!

 

P.S.

Sullo sfondo si veda il cantiere.

Seconda foto: LUGANO 1994

 

Ecco Salvio in una clinica privata svizzera mentre “si fa da sè” durante una meritata pausa della campagna elettrorale del ’94.

 

Bugia! Non si fa da se, bensì lo aiuta il primario del reparto!

 

P.S.

Sullo sfondo si veda il telefono multifunzione.

Terza foto: MOSCA 2003

 

Ecco Salvio in una clinica privata di Mosca mentre, travestito da contadina russa, “si fa da sè” durante una meritata pausa della visita ad un suo caro amico che dice fa il capo di governo da quelle parti.

 

Bugia! Non si fa da se, bensì lo aiuta un infermiere (o è un cuoco…?)

 

P.S.

La faccia sofferente è perché Salvio ha appena saputo che quell’infermiere ha comprato il PC. Si è calmato solo quando gli hanno detto che PC sta per Personal Computer e non per Partito Comunista. Sullo sfondo si veda il laccio emostatico.