Questo lavoro è originale e di proprietà esclusiva dell’autore. La riproduzione e/o diffusione, anche in forma parziale, sono vietate salvo esplicito consenso e, in ogni caso, sono soggette all’obbligo di citazione della fonte.

LAVORO

INCOMPLETO

(in continua

evoluzione)

 

 

iO NON SONO DEMOCRATICO

di Nedo Paglianti

 

 

Se democrazia significa eleggere dei partiti e non eleggere i governanti, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa lasciare i delinquenti liberi di fare il proprio comodo in barba alla legge, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa arrestare e condannare un agente di polizia che ha sparato per difendersi da un'aggressione subìta durante l'esercizio delle sue funzioni, o per fermare un atto criminale in flagrante, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa consentire ad un agente di polizia di usare gratuitamente violenza su cittadini innocenti ed inermi senza essere arrestato e confinato in eterno nelle patrie galere, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa arrestare e condannare un cittadino perché ha ammazzato una persona entrata in casa sua con l'intento di rapinare e commettere violenze, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa fare 150 euro di multa e detrarre 2 punti dalla patente di chi faceva 66 su una strada col limite di 50 e, contemporaneamente, non incarcerare per trent'anni e poi esiliare IN ETERNO un ministro della repubblica che ha detto di volersi “pulire il culo con la bandiera italiana”, cioè con quel tricolore che lui stesso rappresenta e sul quale ha giurato, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa pignorare la casa a chi non ha pagato una multa per divieto di sosta e, contemporaneamente, non giustiziare con un colpo alla nuca chi ha volontariamente distrutto con l'inganno centinaia di famiglie, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa non dare l'ergastolo alle madri che uccidono i propri figli, né ai figli che uccidono i genitori, per farli invece diventare delle “star da rotocalco”, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa consentire alle televisioni di far diventare “divi dello spettacolo” delle persone che non hanno la benché minima preparazione professionale, creando così dei falsi miti per rincoglionire ancora di più i giovani, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa promuovere sempre e comunque gli scolari della scuola dell'obbligo, facendoli diventare degli ignoranti cronici senza alcun senso del limite i quali, imparando quindi a credere che tutto sia dovuto, non sappiano affrontare un problema, né risolverlo, né tollerarlo, causando danni incommensurabili al prossimo quando saranno grandi, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa mettere nelle mani dei privati i beni indispensabili alla vita umana come l'energia, l'acqua, la sanità, la scuola e la casa, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa permettere a una sola persona di detenere la proprietà di più della metà degli organi d'informazione e, contemporaneamente, di essere al governo, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa consentire impunemente al SISMI di spiare dei magistrati per “garantire la stabilità del governo contingente” anziché vigilare sull’integrità di uno Stato, come è esattamente accaduto in Italia dal 2001 al 2006, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa multare pesantemente dei ragazzini che scaricano MP3 da internet avendoli rintracciati mediante il numero IP tranquillamente fornito agli inquirenti dai provider e, contemporaneamente, non mettere a disposizione della Magistratura e della gente le intercettazioni telefoniche che dimostrano responsabilità criminali di potenti, politici e governanti, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa pignorare i beni di un poveraccio che non ha pagato le rate del Findomestic e, contemporaneamente, farla passare spudoratamente liscia ai delinquenti che gestiscono slot machine e videopoker, facendo sinora perdere circa i 100 miliardi di Euro all'erario (dato Dicembre 2007), IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa consentire a dei politici di poter fare leggi su misura per sfuggire al doveroso giudizio sulle proprie responsabilità e, contemporaneamente, per effetto di quella stessa legge, impedire che vengano processati altri criminali che hanno commesso gli stessi reati, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa consentire ad un politico di dire ai terremotati in tendopoli: «Fate finta di essere al campeggio!» senza sparargli in fronte e poi appenderlo con un uncino ad un albero affinché se ne cibino corvi e civette, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa modificare una legge per non essere sanzionati per il reato che quella legge punisce, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa aborrire la “pena di morte” solo per farsi belli agli occhi dell’opinione pubblica, per poi partecipare costantemente a conflitti armati dove la “morte del nemico” è l’unico fine da perseguire, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

Se democrazia significa aborrire la “pena di morte” senza considerare che i morti per causa della giustizia sono in numero infinitamente inferiore ai morti per assenza della giustizia, IO NON SONO DEMOCRATICO.

 

 

(continua)