Questo lavoro è originale e di proprietà esclusiva dell’autore. Il suo soggetto è puramente satirico ed immaginario. Ogni eventuale riferimento a circostanze, fatti, tempi, luoghi, animali, vegetali, minerali, fungi o miceti, cose, persone o entità di qualsiasi natura e genere della realtà fisica e/o metafisica è del tutto casuale. La riproduzione e/o diffusione, anche in forma parziale, sono vietate salvo esplicito consenso e, in ogni caso, sono soggette all’obbligo di citazione della fonte.

 

Grazie alla legge sul divieto di intercettazione telefonica che Berlusconi

vuole così fortemente, nasce la release azzurra di

 

CRIME-CONFERENCE 1.0

 

il software che, senza più il terrore di staliniane intercettazioni,

consentirà la libera circolazione delle idee e dei progetti criminali.

 

 

Sistema
CRIME-Conference 1.0 (Retail Pack)


Vedi la demo

 

Filmato dimostrativo

Programma speciale per le reti di Eccellenza


 

Invia il tuo parere

su CRIME-CONFERENCE, a:

 

Attuazione del programma

di Governo

 

Largo Chigi, 19 - 00187 ROMA
Tel: ( 39) 06.67794670


Sito: www.attuazione.it
E-mail:
programma@governo.it

Finalmente, grazie alla legge sacrosanta che vieta le intercettazioni telefoniche, il campo delle teleconferenze si estenderà anche e soprattutto alle attività che, secondo alcuni post-comunisti che fanno un uso politico del potere della magistratura, sono considerate illecite e che, grazie ad un’applicazione staliniana ed anacronistica della legge, sino ad oggi erano rimaste illiberalmente escluse dai benefici della tecnologia di cui ognuno ha il sacrosanto diritto di disporre.

 

Auspicablmente, si aprirà una strada senza confini ai sistemi di comunicazione. Qualunque delinquente sarà libero di comunicare, dialogare, organizzare e disporre a proprio piacimento, interagendo con uno o più complici contemporaneamente od anche con tutta la banda (o loggia, che dir si voglia) ovunque essi si trovino nel mondo, grazie al fatto che nessun arbitrario, staliniano, controllo potrà mai più essere eseguito sulle linee telefoniche.

 

CRIME-Conference 1.0 è un sistema software, pensato per il delinquente moderno, da operare in ambienti Microsoft Windows, che può essere eseguito su PC senza particolari caratteristiche hardware. CRIME (crimine, in inglese) è un sistema di videoconferenza utilizzabile su connessioni Internet a basso costo, grazie ai bassi ritardi di trasmissione e all’alto livello di compressione audio/video che permette di ottenere flussi audio di buona qualità e flussi video fluidi con hardware basato su comuni Personal Computer, ma, soprattutto, grazie alla legge che ha proibito le intercettazioni.

 

CRIME-Conference 1.0 fornisce inoltre numerose funzionalità aggiuntive tra cui:

 

-          Garanzia di impunità totale, in quanto l'intercettazione telefonica sarà, grazie a Dio (cioè, grazie a Silvio), proibita per legge;

-          La possibilità di registrare lo svolgimento delle videoconferenze in formato AVI e trasmetterle così in rete, a beneficio degli altri affiliati o semplici simpatizzanti della cosca, o della loggia, o dell'associazione (a delinquere) che fossero assenti o momentaneamente impossibilitati a partecipare;

-          La compatibilità con reti multicast;

-          Strumenti multimediali di supporto alla videoconferenza, come la sintonizzazione automatica (in ascolto) sulle frequenze delle radio della Polizia. Questo, almeno fino a quando anche la Polizia non sarà ridotta all’obbedienza assoluta, nel qual caso sarà disponibile una patch di aggiornamento software per eliminare la caratteristica non èpiù necessaria in quanto i poliziotti potranno diventare direttamente client del sistema di conferenza.

 

Innovazioni della versione 2.0

Rispetto alla versione BETA, si introducono le seguenti caratteristiche:

-          Nuovi codificatori "light" audio/video (in quanto la normativa sulle intercettazioni ci non obbligherà più ad usare codec per comunicazioni criptate) che rendono la comunicazione più fluida e con minore rischio di interruzioni, per il buon fine del crimine;

-          Filtri per l'ottimizzazione dei flussi audio e dei flussi di denaro di provenienza illecita;

-          La nuova funzione "Instant Pizzin" per messaggiare in modo istantaneo uno o più utenti in modo invisibile agli altri utenti, ma soprattutto alla Polizia;

-          Gestione completa delle room e dei covi per latitanti;

Potenziati tutti gli strumenti multimediali, specialmente gli esplosivi e le armi da fuoco in generale.

 

Strumenti per la videocomunicazione

I partecipanti alla conferenza possono interagire in audio/video e condividere gli strumenti multimediali messi a disposizione da CRIME-Conference 1.0:

 

-          Condivisione lucidi e ricusazione giudici;

-          Condivisione della refurtiva;

-          Lavagna Elettronica condivisa;

-          Navigazione coordinata, per sfuggire ai pedinamenti (ndr.: è comunque allo studio una legge per limitare i pedinamenti ai reati per mafia e terrorismo. Poi, se – come per le intercettazioni – il pedinamento servisse proprio a stabilire se il reato sia ascrivibile o meno ad attività di mafia o di terrorismo, beh pazienza. Nessuno è perfetto e la gente a casa capisce perfettamente questa cosa);

-          Chat multi-punto;

-          Trasferimento file, giudici, carabinieri, consulenti dei giudici e pubblici ministeri;

-          Condivisione applicativi/desktop remoto, per operare tranquillamente anche in contumacia;

-          Strumento di voto, particolarmente utile per votare in diretta l’eliminazione di personaggi scomodi;

-          Strumenti di morte e di sterminio di massa, da usare prima delle votazioni;

 

Grazie alla legge che non ne consente l'intercettazione, CRIME-Conference 1.0 permetterà la partecipazione alla sessione di videoconferenza anche ad utenti che accedono a Internet dagli istituti di pena od a latitanti direttamente dai loro nascondigli, purché dispongano di linea ADSL o ISDN. Inoltre, CRIME-Conference 1.0 sarà in grado di sfruttare le potenzialità di comunicazione multicast nel caso tale servizio sia supportato dalla rete di interconnessione delle case di reclusione.

Bassi Costi

La tecnologia utilizzata ed i nuovi dispositivi di legge, permettono:

-          Assoluta impunità;

-          Una buona qualità dei servizi audio/video tramite comuni connessioni ISDN o ADSL;

-          L'utilizzo del sistema su Personal Computer senza caratteristiche hardware particolari;

-          Di adattare il sistema ai requisiti dell'utente tramite un tool di configurazione integrato nell'interfaccia applicativa e di adattare il piano criminale ai requisiti dell’utente tramite un pool di investigazione connivente ed integrato nell'interfaccia malavitosa;